Siamo fatti di luce e acqua

La presenza di acqua è la caratteristica che gli scienziati ricercano sugli altri pianeti per capire se è possibile lo sviluppo di forme di vita. D'altronde l'acqua rappresenta la componente principale del nostro pianeta e del nostro organismo, così come di altre forme di vita. Non c'è vita senza acqua!

E non c'è vita senza luce. Nel nostro caso senza Sole. Quella tiepida stella vicina al punto giusto da riscaldarci senza bruciarci, grazie alla quale avviene la fotosintesi nelle piante e grazie alla quale avvengono molte attività cellulari nell'uomo.

Scopriamo 5 punti per cui bisogna stare all'aria aperta e bere a sufficienza.

2. Sole, articolazioni e libido

L'esposizione al sole favorisce il rilassamento muscolare, oltre a incidere positivamente sulla mobilità delle articolazioni. Il sole stimola l'incremento del testosterone negli uomini e progesterone nelle donne. La serotonina, la cui produzione viene incrementata durante i bagni di luce, crea un immediato effetto di benessere, fisico e mentale.

La salute delle ossa mostra importanti benefici grazie all'esposizione al sole, che ha conseguenze sulla produzione di vitamina D e stimola la produzione di calcio. La vitamina D si trasforma in D3, che come accennavamo prima è un elemento fondamentale per la cura contro il rachitismo. Le ultime ricerche evidenziano come la luce solare contribuisca a allontanare il rischio di insorgenza di osteoporosi e sclerosi multipla.

Secondo numerosi studi la luce solare provoca un aumento della libido e incrementa la capacità riproduttiva: grazie alla produzione di serotonina e vitamina D.

4. Acqua elemento essenziale

Sembra una ricetta banale e ormai abusata, ma quello di bere 2 litri d'acqua al giorno può essere un mantra che aiuta davvero a stare bene.

La cosa certa è che l'acqua è uno dei componenti principali del nostro corpo ed è fondamentale assumerla per eliminare le tossine dagli organi vitali e per il trasporto dei nutrienti verso le cellule. Inoltre, l'acqua serve anche per mantenere il corretto equilibrio dell'umidità delle mucose delle vie aeree  favorendo così le difese immunitarie.

Inoltre bere acqua durante la giornata aiuta a mantenere la corretta densità del sangue per evitare complicazioni a livello cardiovascolare, ma è utile anche alle ossa aiutando a mantenerle in forma e a prevenire l'artrite.

Sapevi che quando il corpo è disidratato trova difficoltà a metabolizzare i grassi? Perciò chi beve poca acqua potrebbe trovare difficoltà a dimagrire. Inoltre bere acqua regola lo stimolo dell'appetito e a favorisce il senso di sazietà.

L'acqua è essenziale anche per la psiche: bere un bicchiere d'acqua aiuta a migliorare le nostre capacità cognitive, rende più concentrati e attenti.

E poi l'acqua ti rende più bella! L'idratazione per la pelle del viso e del corpo arriva dall'esterno grazie a creme e fluidi, ma soprattutto dall'interno. Bere acqua aiuta a rigenerare le cellule, prevenire la formazione delle rughe d'espressione ed eliminare le tossine e i batteri accumulati: la pelle sarà più luminosa.

1. Sole e Vitamina D

La Terra non sarebbe adatta alla vita senza il Sole. La vita, come noi la conosciamo, ha bisogno di acqua in forma liquida, e la Terra è l'unico pianeta conosciuto ad averla: senza il Sole, la Terra sarebbe un blocco di roccia ghiacciata nello spazio.

Quando la nostra pelle è esposta ai raggi ultravioletti B (UVB) emessi dal sole si produce la vitamina D. Basta esporsi un poco al sole per produrre elevati livelli di vitamina D: 5-10 minuti d'estate e 10-30 d'inverno - a seconda della latitudine.

D’estate è meglio esporsi a metà mattina o metà pomeriggio, evitando le ore di picco dei raggi UV. D’inverno è necessario esporsi più a lungo, preferibilmente attorno a mezzogiorno.

È importante mantenere l’equilibrio tra il bisogno di esposizione al sole per la produzione di un livello adeguato di vitamina D.

La carenza di vitamina D può avere un forte impatto sulla salute delle ossa. Negli anziani, accresce il rischio di cadute e di fratture. Bassi livelli di vitamina D possono anche arrecare dolori alle ossa e alle articolazioni e debolezza muscolare. Nei neonati e nei bambini, la carenza di vitamina D può portare al rachitismo, una patologia che causa debolezza ossea e muscolare nonché deformità.

3. Sole e difese

La luce solare aiuta nella prevenzione contro il cancro. Frank e Cedric Garland, appartenenti all'Università della California, hanno dimostrato importanti connessioni fra la carenza di vitamina D e il cancro, dopo aver scoperto che l'incidenza di tumore al colon risulta tre volte superiore alla media nella città di New York rispetto al Messico.

Uno studio condotto su 1,179 donne in menopausa ha dimostrato che alti livelli di vitamina D fanno scendere al 60% il rischio di sviluppare il cancro, in particolare a colon e seno.

Tramite la vitamina D, il Sole, favorisce la produzione di peptidi, sostanze chimiche che hanno una potente azione antimicrobica, mille volte superiore alla penicillina.

Non solo uccidono i batteri, ma al sistema immunitario dicono attenzione, c’è qualcosa che non va; e poi il sole è un alleato delle nostre difese: attraverso la sua cosiddetta «frazione blu», riesce a penetrare più in profondità, nel derma. Lì ci sono tantilinfociti T, le cellule sentinella fondamentali per il sistema immunitario.

In un’intervista al Corriere della Sera il professor Antonio Costanzo, Responsabile di Dermatologia in Humanitas. ha dichiarato “L’anno scorso lo studio dei ricercatori americani, apparso su Nature scientific report, ha mostrato che la componente blu dello spettro solare aumenta la capacità di muoversi dei linfociti T e la loro produzione di perossido d’idrogeno”.

5. L'unione fa la forza

Pensa cosa potrebbe succedere se unissi questi due elementi fondamentali per la vita: staresti alla grande!

Ti diamo un ultimo esempio della potenza di acqua e Sole: curare la psoriasi con idratazione, bagni di Sole e movimento.

Bere tanta acqua è un consiglio sempre valido: la psoriasi non ammette la disidratazione.

Di solito l’esposizione al sole, magari accompagnata dall’acqua salata del mare e dal relax di una vacanza, migliora notevolmente lo stato della pelle infiammata dalla psoriasi. Con le dovute precauzioni (creme protettive e esposizioni non prolungate) il sole è forse il migliore rimedio naturale contro questo disturbo.

Uno studio pubblicato nel 2014 su British Journal of Dermatology ha indicato come la dieta e l’attività fisica potessero ridurre la severità della malattia in aggiunta ai vantaggi ottenuti dal trattamento.

L'artrite psorasica è una forma di Psoriasi che colpisce principalmente le articolazione causando gonfiore e dolore. L'attività fisica a basso impatto, guidata da un trainer, è una soluzione che sta dando ottimi risultati.

Take home message

L'articolo in pillole.

- Esponiti al sole per circa 15 minuti al giorno - basta anche solo esporre le braccia - per stimolare l'assorbimento della Vitamina D

- La Vitamina D è essenziale per l'assorbimento del Calcio e quindi per la salute delle ossa

- Il Sole aiuta il buonumore e la concentrazione

- Bevi circa 2 litri di acqua al giorno, ma se sei uno sportivo potresti aver bisogno di bere di più

- Acqua e Sole rafforzano le difese immunitarie e ti aiutano a prevenire anche malattie serie come il cancro